fbpx

Confronta gli elenchi

Adempimenti Bonus facciate 2020 : come usufruire della detrazione.

Adempimenti Bonus facciate 2020 : come usufruire della detrazione.

Per poter usufruire del famoso bonus facciate 2020 è necessario rispettare alcuni adempimenti. Vediamo quali sono i più importanti

Secondo quanto previsto dal regolamento riportato dal decreto del Ministero delle Finanze n 41/1998 per poter usufruire del bonus facciate 2020 è necessario portare a termine i seguenti adempimenti.

  • Indicare nella dichiarazione dei redditi i dati catastali identificativi dell’immobile
  • comunicare preventivamente la data di inizio dei lavori all’azienda sanitaria locale territorialmente competente, mediante raccomandata, quando obbligatoria, secondo le disposizioni in vigore sulla sicurezza dei cantieri
  • conservare ed esibire a richiesta degli uffici la documentazione relativa agli interventi realizzati
  •  le fatture comprovanti le spese effettivamente sostenute per la realizzazione degli interventi
  • la ricevuta del bonifico attraverso cui è stato effettuato il pagamento
  • le abilitazioni amministrative richieste dalla vigente legislazione edilizia in relazione alla tipologia di lavori da realizzare o, nel caso in cui la normativa edilizia non preveda alcun titolo abilitativo, una dichiarazione sostitutiva dell’atto di notorietà, in cui sia indicata la data di inizio dei lavori ed attestata la circostanza che gli interventi posti in essere rientrano tra quelli agevolabili

Conservare ed esibire a richiesta degli uffici:

  • la copia della domanda di accatastamento, per gli immobili non ancora censiti – le ricevute di pagamento dei tributi locali sugli immobili, se dovuti
  • la copia della delibera assembleare di approvazione dell’esecuzione dei lavori, per gli interventi riguardanti parti comuni di edifici residenziali, e la tabella millesimale di ripartizione delle spese
  •  la dichiarazione di consenso all’esecuzione dei lavori, nel caso in cui gli stessi siano effettuati dal detentore dell’immobile, diverso dai familiari conviventi.

Solo per gli interventi che implicano almeno un miglioramento dal punto di vista dell’efficienza energetica, i contribuenti sono tenuti ad acquisire e conservare:

  • l’asseverazione, con la quale un tecnico abilitato certifica la corrispondenza degli interventi effettuati ai requisiti tecnici previsti per ciascuno di essi
  • L’attesto di prestazione energetica (APE) per ogni singola unità immobiliare

Solo per gli interventi che diano luogo a un miglioramento delle prestazioni energetiche dell’immobile, entro 90 giorni dalla fine dei lavori, deve essere inviata una scheda descrittiva relativa agli interventi realizzati.

Post correlati

Casa: se di qualità tiene il valore di mercato.

La casa tiene il valore se di qualità La quarantena evidenzia i difetti delle abitazioni....

Continua a leggere

Casa: come Far passare il tempo ai nostri figli fra giochi e audiolibri.

Cosa fare con i bambini in casa durante la pandemia da coronavirus? Click dopo click si possono...

Continua a leggere

Condomini, cosa fare in caso di contagio.

Cosa fare in un condominio in caso di contagio da coronavirus? Vediamo cosa dispongono le norme...

Continua a leggere