Prezzi in calo per le case di lusso in montagna.

Gennaio 8, 2019
0 Commenti
blog

Prezzi immobiliari d’occasione per le località sciistiche di lusso. Lo dicono i dati dello Ski Property report di Knight Frank, che evidenziano un calo dello 0,5% nei valori delle residenze montane più gettonate a livello globale.

Courchevel al top per i prezzi delle case

Secondo il report della multinazionale immobiliare Knight Frank, la 16° edizione dello Ski Property report, le località alpine (francesi e svizzere) di extra lusso vedono in generale un calo dei prezzi di mezzo punto percentuale nel 2018 (in miglioramento rispetto al -1,8% del 2017). Tuttavia alcune zone restano in vetta, come Courchevel, che ha beneficiato di precipitazioni nevose particolarmente generose nella stagione 2017-2018 vedendo così aumentare le proprie quotazioni del 2,2% annuo per quanto riguarda le residenze di pregio.

Anche Villars e Verbler hanno visto aumenti nei prezzi rispettivamente del 6 e del 3,4% grazie a investimenti massicci in infrastrutture, hotel e centri sportivi. Secondo il report di Knight Frank, la correlazione tra investimenti di questo tipo e aumento dei prezzi immobiliari è sempre molto forte. Bene anche la Val d’Isère, con prezzi in ascesa del 3%, mentre per Chamonix la crescita si ferma ad un 2,3%.

In deciso calo invece la blasonata St. Moritz, con prezzi in picchiata di oltre l’11% per le residenze montane di lusso; male anche Klosters (-10,7%) e Davos (-9%). A influire sulla fuga dalla svizzera, il cambio sfavorevole col franco che, secondo Knight Frank, ha fatto lievitare gli affitti.

Comprare casa tra le Alpi, i prezzi degli immobili di lusso

Tra le città montane con i prezzi d’acquisto più cari, volendo considerare uno chalet di quattro camere, troviamo la svizzera Gstaad (30,8 mila euro al metro quadro) e un affitto a settimana di oltre 17 mila euro. Courchevel è la località francese più costosa, come si diceva, con 25,5mila euro al metro quadro e un affitto da 20 mila euro settimanali. Resta al terzo posto St Moritz, con 18,4 mila euro al metro quadro. Al quarto posto per valori immobiliari la Val d’Isère: 19 mila euro al metro quadro per 12 mila euro d’affitto a settimana.